You are currently viewing Mischiare colori fimo: tabella colori e guida scaricabile

Mischiare colori fimo: tabella colori e guida scaricabile

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Blog
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

N.B: dal 1 gennaio 2020 non vendiamo più la pasta Fimo©, questo articolo resta nel blog a beneficio di chi ricerca informazioni.
Questo è un argomento poco affrontato dai fimatori, vuoi perché mescolare colori Fimo non è proprio una pratica comune vista l’esistenza di un’ immensità di tinte disponibili, vuoi perché la consistenza delle paste polimeriche non incoraggia più di tanto a un’azione di mixaggio. Senza dubbio non è come mischiare le tempere o qualsiasi altro colore. Tuttavia i principi di base sono gli stessi.

Mescolare colori fimo, vantaggi di una pratica poco usata

I vantaggi di questa pratica sono essenzialmente economici. Se ho bisogno di una piccola porzione di fimo color crema, magari perché sto facendo un biscotto o un dolce, probabilmente non mi interessa acquistare un intero panetto che riproduca quel colore. Oltretutto mischiare i colori fimo può tornare utile per ridare un senso a panetti poco usati, oppure quando ci servono colori meno appariscenti, come il grigio, da usare per pochi piccoli dettagli.

Vi propongo una guida scaricabile in pdf che contiene ovviamente una tabella colori con le combinazioni da seguire e i colori che otterrete. I colori a cui si riferisce la tabella sono essenzialmente quelli del Fimo© soft ma preciso che, in alcuni casi, poiché si ripete esattamente lo stesso colore in una dose superiore, si può usare anche il Fimo© professional. Nella guida troverete anche le istruzioni su come leggere a tabella. Prima di scaricare la guida che ne dici di seguire la nostra pagina per rimanere aggiornata sui nostri contenuti e prodotti?

Questa tabella va bene anche per altre paste polimeriche?

Anticipo una domanda che penso vi farete. Di fatto questa è la tabella redatta dai produttori del Fimo e quindi i risultati sono stati testati su quella pasta. Tuttavia se parliamo di colori piatti è legittimo aspettarsi lo stesso, magari non perfettamente identico, risultato con altre paste. Potrebbe leggermente cambiare la tonalità del colore ottenuto, più chiaro o più scuro ma non otterrete un colore totalmente differente.

Clicca su questo titolo e scarica la guida in pdf: MISCHIARE COLORI FIMO: TABELLA E GUIDA. 

Lascia un commento