You are currently viewing Cosa serve per spedire un pacco: alcuni trucchi

Cosa serve per spedire un pacco: alcuni trucchi

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Blog
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Preparare un pacco per il corriere non è una cosa così scontata e banale come sembra. Una volta scelto il metodo di spedizione ci dovremmo occupare con cura e cautela di cosa serve veramente per spedire il nostro pacco o busta. Non affrettatevi ad andare a comprare scatole o rulli di scotch, guardate bene in casa. Se comprate on line e ricevete spesso pacchi potreste prendere l’abitudine di conservarne qualcuno magari con il relativo materiale di riempimento: pluriball, patatine di polistirolo e simili.

Preparare un pacco per il corriere: riciclare materiali di altre spedizioni

Se avete una vecchia scatola ripulitela dallo scotch o dal nastro adesivo e riportatela al suo stato naturale meglio che potete; contrariamente a quanto si pensa al corriere non interessa vedere una scatola nuova, pulita ma una scatola integra cioè perfettamente sigillata, che non possa creare equivoci riguardo a aperture da parte di terzi o del corriere stesso. Altrimenti compratene una in negozi di imballaggi sia fisici che on line oppure servitevi di un corriere che va la fornisca.preparare pacco corriere
Affinché il vostro pacco non si perda in camion che trasportano di tutto servitevi di scatole anche abbondantemente più grandi dell’oggetto che spedite; nel video a chiusura del post ho esagerato perché volevo farvi vedere come riusare una scatola riciclata ma non di moltissimo. Se spedite un anello non sognatevi neppure che basti una scatolina per bigiotteria: che posto occuperebbe in un furgone che trasporta tv, vestiti, mobili? Si perderebbe o si danneggerebbe. Usate scatole medie anche per oggetti piccoli e buste imbottite medio – grandi.

Chiudete con uno scotch largo (non importa che sia quello scuro) la parte inferiore della scatola. Create un piano su cui poggiare l’oggetto; potrete usare del pluriball in fogli di una spedizione ricevuta. Se non l’avete meglio comprare un sacchettino di pluriball per l’oggetto e usare dei fogli di giornale per fare volume nella scatola. L’oggetto deve essere isolato dai bordi dell’imballaggio e la scatola deve essere riempita fino all’orlo così che le alette non sprofondino, questo si potrebbe verificare se il vostro pacco finisce sotto un altro di peso superiore. Cercate quindi di prevenire queste problematiche, per quanto possibile.

Passiamo ora alla fase che può crearci più dubbi: la lettera di vettura.

lettera di vettura
la lettera di vettura di TNT

Normalmente quando affidiamo un pacco al corriere avremo tre copie (per alcuni corrieri due) di un documento che reca dati del mittente e del destinatario, data e timbro del corriere. Le tre copie sono identiche solo che una la dovrete attaccare sul pacco, una rimane al corriere e l’ultima resta a voi e deve essere controfirmata dal corriere stesso. È un documento importantissimo che serve a provare che la spedizione è effettivamente iniziata, che voi avete affidato nelle mani del corriere il pacco e lo avete fatto in una data precisa.
Dove trovo le lettere di vettura? Se usate un corriere on line, sia esso una piattaforma o un servizio messo a disposizione da un corriere privato, potrete scaricare e stampare da soli le lettere di vettura. Se invece spedite alla posta o presso un punto spedizioni fisico, quasi sempre, compilerete un modulo cartaceo.

Lascia un commento