Blog | BottegaGialla.com
lavorare fili metallici, lavorare metalli
Galvanica: come i metalli si (ri)fanno il look by Bottega Gialla

Quando parliamo di minuteria metallica finiamo sempre per mettere l’accento su due elementi: l’ossidazione (e quindi la durata del pezzo) e il colore, la placcatura. Riguardo quest’ultimo aspetto si sono fatti talmente tanti passi in avanti e così velocemente da non riuscire ad avere il tempo di risolvere i nostri dubbi. Questo articolo si propone due cose: introdurre l’argomento rivestimento metalli per chi si avvicina ora alla creazione di bigiotteria e vuole orientarsi nella scelta della minuteria; fare una panoramica dei principali tipi di placcatura a beneficio di chi li ha solo sentiti nominare. La galvanica… questa sconosciuta La scienza (ebbene si è proprio una scienza) che si occupa del rivestimento dei metalli prende il nome di galvanica. Ci basti sapere che esiste da oltre un secolo e che sfrutta procedimenti elettrochimici. Detto più semplicemente combina l’elettricità a soluzioni acquose a base di acidi o additivi raccolte in vasche. La…

LEGGI TUTTO
lavorare metalli
Saldare bigiotteria: 5 errori da non fare by Bottega Gialla

Dopo aver ampiamente spiegato come utilizzare i materiali per saldare bigiotteria, vediamo i 5 errori più comuni che compromettono la buona riuscita del lavoro. Per stilare questa mini classifica ci siamo basati sui test, esperienza ma anche sulle domande ricorrenti che ci fanno i clienti. Innanzi tutto, se non lo hai già fatto, puoi recuperare le informazioni che ti mancano seguendo i nostri tutorial dedicati o spulciando la raccolta di articoli sulla lavorazione dei metalli.Iniziamo: 5 errori che non devi fare per saldare bigiotteria: Se i pezzetti di lega saldante si spostano durante la saldatura. Hai posizionato i paglioni sul punto di giunzione ma quando accendi la torcia, o il cannello, si muovono facendoti innervosire non poco. Questo accade per effetto dello spostamento d’aria prodotto dalla forza della fiamma. Per evitarlo devi iniziare scaldando prima i bordi dell’oggetto avvicinandoti con movimenti circolari ma con grande lentezza al punto da saldare. In…

LEGGI TUTTO
web per creativi
Vendere le proprie creazioni ai negozi: conto vendita e conto visione by Bottega Gialla

Esiste un modo, per niente nuovo, di vendere le proprie creazioni ai negozi fisici anche senza avere una P.Iva. Si tratta del famoso conto vendita e/o del meno conosciuto conto visione. Che cosa sono nei fatti?Tu crei i tuoi oggetti, chiedi a un negoziante di esporre la merce nel suo negozio e solo dopo che sarà riuscito a venderla ti corrisponderà l’importo che avrai stabilito (prima) con lui per quella creazione. Tutto qui? Non devo fare altro che accordarmi con un commerciante? Beh no, questo procedimento è normato, ovvero è riconosciuto dalla legge e dal fisco e prevede che tu assolva alcuni obblighi. Prima che te li indichi lascia che ti spieghi la differenza tra conto vendita e conto visione.Il conto vendita ti permette di lasciare le tue creazioni nei negozi solo per 45 giorni mentre il conto visione per un anno. Vendere creazioni in conto vendita: obblighi e tutele…

LEGGI TUTTO
lavorare metalli
Usare le punte del Dremel sui metalli by Bottega Gialla

Anche se la maggior parte delle punte del Dremel© nasce per la lavorazione del legno ce ne sono alcune che torneranno molto utili agli appassionati di metal art. Oggi vedremo quindi nel dettaglio come usare le punte del Dremel© sui metalli con una precisazione preliminare: le testine sono praticamente le stesse per tutte le marche di mini trapani/frese, non sarà necessario procurarsi quelle orinali. Ognuno di questi strumenti ha in dotazione delle mole ovvero degli adattatori che hanno un diametro dai 2 ai 4 mm nei quali inserire “l’albero” su cui è montata la testina. Quali punte del Dremel usare sui metalli Partiamo dalle punte più comuni ma, a mio avviso più utili, le testine in carta vetrata. La loro funzione è quella si sgrossare, smussare e rifinire angoli o bordi. Interessante anche il loro utilizzo per rifinire forme circolari. Esistono di solito sia a cilindro che a disco… come…

LEGGI TUTTO
lavorare metalli
Come scegliere materiale per saldare bigiotteria by Bottega Gialla

Poiché sono moltissimi gli hobbisti che si vogliono cimentare nel saldare bigiotteria e gioielli abbiamo deciso di dedicargli una guida molto concreta, che possa aiutarli a scegliere il materiale.Se è noto a tutti che l’unione di due pezzi metallici avviene attraverso una lega saldante pochi sono in grado di capire quale tra quelle disponibili è adatta al suo progetto.  Scegliere materiale per saldare bigiotteria: principio base Il principio che vi deve guidare nella scelta della lega saldante, oltre che la vostra esperienza di partenza, è il punto di fusione del metallo che salderete. Sappiamo che un saldante deve fondere prima del metallo saldato ma sappiamo anche che quest’ultimo deve potersi scaldare (direi surriscaldare) bene perché l’operazione vada in porto. Ciò significa che non ci dovrà essere una abissale differenza tra punto di fusione della lega e punto di fusione del metallo. Perché? Perché altrimenti avrò come conseguenza che il saldante…

LEGGI TUTTO
lavorare metalli
Lavorare metalli per bigiotteria: rifinire i bordi e lucidare by sara carlini

Aggiornato al 26/02/2019 Continuiamo il nostro percorso su come lavorare metalli per bigiotteria e vediamo come rifinire i bordi di una lamina. Se ti sei perso qualche puntata leggi come scegliere gli spessori o come muovere i primissimi passi. Stiamo parlando di un’operazione che si fa alla fine (in parte anche all’inizio) e su vari livelli. Definiamone tre: sgrossatura – rifinitura – lucidatura a specchio. Ok so già che la vostra attenzione si è focalizzata sulla terza parola ma andiamo con ordine. La sgrossatura è il livello base della rifinitura: si tolgono graffietti e segni, si smussano i bordi. Potete farla con della semplice carta abrasiva bagnata, lavorate con diverse granature dalla più bassa alla più alta (cioè dalla più grossa alla più fine). C’è chi, già da questa fase preferisce usare punte abrasive di mini frese.  La rifinitura è una lucidatura basica, spesso più che sufficiente, non necessita di…

LEGGI TUTTO
lavorare metalli
Fogli di metallo e big shot: quali spessori usare? by sara carlini

Molte persone ci chiedono quali fogli di metallo si possono tagliare o embossare con la big shot. Non si sa mai quale spessore scegliere e non si vuole rischiare di ritrovarsi con materiale inutilizzabile. Pur non avendo la macchina big shot in negozio ho deciso che era necessario fornire alle persone alcune indicazioni, non solo riguardo agli spessori. Partiamo da un dato concreto: la macchina big shot taglia e embossa solo fogli di metallo sottile ovvero lamiera sottile. Questa indicazione la ritroverete anche in alcuni manuali di istruzioni o schede prodotto di rivenditori. Ma che vuol dire sottile? Sottile quanto? Tagliare fogli di metallo con la big shot: spessori e avvertenze Una big shot può affrontare lamine di metalli teneri, così detti: rame, alluminio e anche ottone. Quando si dice “metallo sottile” ci si riferisce alle lastre da sbalzo, quelle che i bambini usano a scuola per fare lavoretti. Si…

LEGGI TUTTO
lavorare metalli
Realizzare gioielli in rame a casa: spessore delle lamine e attrezzi base by sara carlini

Aggiornato al 11/10/2018 Realizzare gioielli in rame a casa tua non è impossibile anzi si tratta di un hobby (o qualcosa di più) largamente diffuso tra le creative. Quando abbiamo deciso di aprire una sezione dedicata alla metal art abbiamo provato a rivolgerci a tutte coloro che vogliono partire da una lamina e arrivare a un accessorio senza l’aiuto di soluzioni preconfezionate. Soprattutto abbiamo pensato anche a chi parte da zero e abbiamo dedicato un post a chi vuole usare le lastre in rame per la prima volta. Realizzare gioielli in rame: scegliere lo spessore giusto I dubbi più importanti riguardano sempre la scelta dello spessore e la domanda che fate più spesso è: devo fare degli orecchini/ciondoli questo spessore è adatto? La paura implicita è che l’oggetto risulti o troppo leggero e flessibile o troppo massiccio. Proviamo fare chiarezza. Gli spessori vanno sempre scelti non tanto in base al tipo…

LEGGI TUTTO
lavorare metalli
Usare le lastre di rame in bigiotteria: primi passi by sara carlini

Aggiornato al 16/10/2018 Questo articolo è dedicato a tutti coloro che vogliono iniziare a usare lastre in rame per bigiotteria ma non ne hanno mai vista una o giù di lì. Se non siete alle primissime armi e volete spingervi oltre non preoccupatevi nel corso dell’articolo troverete rimandi ad altri contenuti. Usare lastre in rame per bigiotteria: il rame a prima vista Premesso che con il rame potrete fare qualsiasi tipo di progetto, dagli orecchini ai bracciali è bene chiarire a cosa vi troverete davanti quando inizierete il lavoro. Le lastre in rame usate in bigiotteria o nell’oreficeria (per fare prototipi) possono essere cotte o crude. Le prime sono un po’ più morbide, le seconde sono al naturale ma possono essere scaldate in un secondo momento. Le lastre cotte sono solitamente leggermente più scure o possono presentare qualche striatura. Le lastre sono ricavate dal taglio dei formati commerciali, taglio che…

LEGGI TUTTO
lavorare metalli
Come smaltare gioielli nel forno di casa by sara carlini

Sicuramente avrai visto spesso charms e bijoux colorati con smalti per metalli, nell’articolo di oggi vediamo come smaltare gioielli nel forno di casa con smalti a bassa temperatura per bigiotteria. Si, hai capito bene, non ti servirà alcun forno professionale che sviluppi altissime temperature, inoltre i tempi di “cottura” saranno brevissimi. Esistono in commercio smalti a fuoco a bassa temperatura che cuociono a 150° per 3-5 minuti massimo. Come vedi si tratta di temperature da comune forno elettrico, persino da fornetti. Questi smalti si presentano sotto forma di polvere nelle più disparate colorazione ed effetti. Usarli è piuttosto semplice e i risultati sono del tutto uguali agli smalti a fuoco per oreficeria. Potrete smaltare sia fronte che retro dell’oggetto ma in quest’ultimo caso si consiglia di usare la placchetta da rovescio (ovvero dalla parte delle stanghette). Se non conosci per niente questo prodotto te lo presentiamo con un video, meglio…

LEGGI TUTTO