Blog | BottegaGialla.com
Lavorare metalli per bigiotteria: rifinire i bordi e lucidare by sara carlini

Aggiornato al 16/10/2018 Continuiamo il nostro percorso su come lavorare metalli per bigiotteria e vediamo come rifinire i bordi di una lamina. Se ti sei perso qualche puntata leggi come scegliere gli spessori o come muovere i primissimi passi. Stiamo parlando di un’operazione che si fa alla fine e su vari livelli. Definiamone tre: sgrossatura – rifinitura – lucidatura a specchio. Ok so già che la vostra attenzione si è focalizzata sulla terza parola ma andiamo con ordine. La sgrossatura è il livello base della rifinitura: si tolgono graffietti e imperfezioni, si smussano i bordi. Potete farla con della semplice carta abrasiva, lavorate con diverse granature dalla più bassa alla più alta (cioè dalla più grossa alla più fine). Oppure con lime apposite.  La rifinitura è una lucidatura basica, spesso più che sufficiente, non necessita di attrezzi particolari. Potete usare della lana d’acciaio e poi passare un panno di jeans.…

LEGGI TUTTO
Fogli di metallo e big shot: quali spessori usare? by sara carlini

Molte persone ci chiedono quali fogli di metallo si possono tagliare o embossare con la big shot. Non si sa mai quale spessore scegliere e non si vuole rischiare di ritrovarsi con materiale inutilizzabile. Pur non avendo la macchina big shot in negozio ho deciso che era necessario fornire alle persone alcune indicazioni, non solo riguardo agli spessori. Partiamo da un dato concreto: la macchina big shot taglia e embossa solo fogli di metallo sottile ovvero lamiera sottile. Questa indicazione la ritroverete anche in alcuni manuali di istruzioni o schede prodotto di rivenditori. Ma che vuol dire sottile? Sottile quanto? Tagliare fogli di metallo con la big shot: spessori e avvertenze Una big shot può affrontare lamine di metalli teneri, così detti: rame, alluminio e anche ottone. Quando si dice “metallo sottile” ci si riferisce alle lastre da sbalzo, quelle che i bambini usano a scuola per fare lavoretti. Si…

LEGGI TUTTO
Realizzare gioielli in rame a casa: spessore delle lamine e attrezzi base by sara carlini

Aggiornato al 11/10/2018 Realizzare gioielli in rame a casa tua non è impossibile anzi si tratta di un hobby (o qualcosa di più) largamente diffuso tra le creative. Quando abbiamo deciso di aprire una sezione dedicata alla metal art abbiamo provato a rivolgerci a tutte coloro che vogliono partire da una lamina e arrivare a un accessorio senza l’aiuto di soluzioni preconfezionate. Soprattutto abbiamo pensato anche a chi parte da zero e abbiamo dedicato un post a chi vuole usare le lastre in rame per la prima volta. Realizzare gioielli in rame: scegliere lo spessore giusto I dubbi più importanti riguardano sempre la scelta dello spessore e la domanda che fate più spesso è: devo fare degli orecchini/ciondoli questo spessore è adatto? La paura implicita è che l’oggetto risulti o troppo leggero e flessibile o troppo massiccio. Proviamo fare chiarezza. Gli spessori vanno sempre scelti non tanto in base al tipo…

LEGGI TUTTO
lamine rame bigiotteria
Usare le lastre di rame in bigiotteria: primi passi by sara carlini

Aggiornato al 16/10/2018 Questo articolo è dedicato a tutti coloro che vogliono iniziare a usare lastre in rame per bigiotteria ma non ne hanno mai vista una o giù di lì. Se non siete alle primissime armi e volete spingervi oltre non preoccupatevi nel corso dell’articolo troverete rimandi ad altri contenuti. Usare lastre in rame per bigiotteria: il rame a prima vista Premesso che con il rame potrete fare qualsiasi tipo di progetto, dagli orecchini ai bracciali è bene chiarire a cosa vi troverete davanti quando inizierete il lavoro. Le lastre in rame usate in bigiotteria o nell’oreficeria (per fare prototipi) possono essere cotte o crude. Le prime sono un po’ più morbide, le seconde sono al naturale ma possono essere scaldate in un secondo momento. Le lastre cotte sono solitamente leggermente più scure o possono presentare qualche striatura. Le lastre sono ricavate dal taglio dei formati commerciali, taglio che…

LEGGI TUTTO
Come smaltare gioielli nel forno di casa by sara carlini

Sicuramente avrai visto spesso charms e bijoux colorati con smalti per metalli, nell’articolo di oggi vediamo come smaltare gioielli nel forno di casa con smalti a bassa temperatura per bigiotteria. Si, hai capito bene, non ti servirà alcun forno professionale che sviluppi altissime temperature, inoltre i tempi di “cottura” saranno brevissimi. Esistono in commercio smalti a fuoco a bassa temperatura che cuociono a 150° per 3-5 minuti massimo. Come vedi si tratta di temperature da comune forno elettrico, persino da fornetti. Questi smalti si presentano sotto forma di polvere nelle più disparate colorazione ed effetti. Usarli è piuttosto semplice e i risultati sono del tutto uguali agli smalti a fuoco per oreficeria. Potrete smaltare sia fronte che retro dell’oggetto ma in quest’ultimo caso si consiglia di usare la placchetta da rovescio (ovvero dalla parte delle stanghette). Se non conosci per niente questo prodotto te lo presentiamo con un video, meglio…

LEGGI TUTTO
Recuperare componenti metallici ossidati: patine o tecnica dell’uovo? by sara carlini

Come recuperare componenti metallici ossidati Aggiornato al 27/09/2018 Parliamo di componenti in lega, quelli che una volta ossidati non sono recuperabili con prodotti specifici per metalli “puri” (argento 925, rame crudo, ottone naturale…). Nonostante gli attuali tipi di placcatura siano di elevata qualità (niente più bagni galvanici superficiali come in passato) è inevitabile che ogni metallo, in un tempo più o meno breve, tenda all’ossidazione. Hai tre possibilità: 1)Puntare sull’effetto vintage e accentuare in maniera artificiale l’ossidazione 2)Usare una patina colorata per ripristinare o modificare il colore del pezzo 3) Smaltare l’oggetto con smalti freddo per bigiotteria Recuperare componenti metallici ossidati: effetto vintage con la tecnica dell’uovo Nel primo caso ti indicherò una tecnica assolutamente naturale, che non richiede l’uso di bitume o composti a base di zolfo. Adatta però a necessità sporadiche. Dovrai usare una cosa che sicuramente hai in casa: un uovo. Fai così: assoda un uovo, esattamente come…

LEGGI TUTTO
Qual è la migliore colla per bigiotteria? by sara carlini

Chiariamo subito un punto: la migliore colla per bigiotteria è tale in relazione al materiale che andrete ad incollare. È vero, esistono colle universali che sembrano andare bene praticamente per tutto (vetro, metallo, ceramica, plastiche…) ma nascondono delle insidie. Oggi non parleremo tanto di marche, anche se alcuni nomi li faremo, ma suddivideremo le colle in tre grandi gruppi provando a trarre delle conclusioni. La migliore colla per bigiotteria esiste veramente? Sì, no, forse Le colle che potete usare per la creazione dei vostri bijoux si suddividono in 3 grandi gruppi, grandi perché gli elementi che le compongono sono diversi e non pochi. Al primo posto mettiamo i cianocrilati, il nome vi dirà poco ma tutti li avete usati. L’attack si può annoverare tra questi tipi di colla. Progettate per attaccare rapidissimamente, hanno non solo il difetto di incollare le vostre dita ma anche quello di portare più velocemente all’ossidazione…

LEGGI TUTTO
Avvolgere perle con fili metallici: 3 idee e qualche alternativa by sara carlini

Strutturiamo questo post come se fosse una ricetta, elencheremo quindi non solo tutti gli ingredienti per avvolgere perle con fili metallici ma proveremo a dare anche le dosi di massima ovvero quanti cm di filo utilizzare. Prima però è inevitabile una brevissima parentesi sui materiali: fili e perle cioè. Per le lavorazioni che proporremo non fa differenza di quale materiale è fatta la perla: vetro, pietra dura, fimo, metallo, legno… sarebbe bene però optare per perle lisce o tutt’al più leggermente sfaccettate. Sul versante fili invece potete spaziare tra alluminio, rame , ottone e anche argento ricordando che potrete mischiarli tra loro.  Ecco i fili metallici per bigiotteria che trovate nel nostro negozio on line. Con le 3 tecniche descritte di seguito potrete realizzare orecchini o ciondoli e avrete libertà di muovervi tra dimensioni e diametri diversi. Avvolgere perle con fili metallici: dosi e ingredienti Prima di lasciarvi al video…

LEGGI TUTTO
Lavorare l’ottone per gioielli: facciamo il punto by sara carlini

Lavorare l’ottone per gioielli sembra essere incredibilmente di moda, l’ottone ha staccato il rame e se la sta giocando con l’alluminio: non l’avremmo mai detto! Lavorare l’ottone per gioielli: composizione L’ottone è una lega metallica formata da Rame+Zinco. A seconda della quantità di zinco presente si determina un colore più o meno scuro. Nello specifico l’ottone usato in bigiotteria è detto similoro perché, con una presenza di zinco intorno al 10% , assume un colore molto vicino a quello dell’oro. L’ottone viene ritenuto un metallo ad alta lavorabilità ( è stato valutato in relazione a tutti gli altri metalli non solo quelli per bigiotteria). Nell’ambito del fai da te esistono due tipi di ottone: crudo e cotto. Ogni volta che un metallo subisce una lavorazione vengono alterate le sue caratteristiche e in qualche caso anche la sua composizione. L’ottone che subisce una lavorazione intensa, a freddo, diventa più resistente e…

LEGGI TUTTO
Creare texture su fogli di metallo senza la bigshot by sara carlini

Aggiornato al 15/10/2018 Creare texture su fogli di metallo senza la bigshot si può… e, per dire il vero,  se si ha a cuore la propria fantasia si deve. Oggi vedremo in quanti modi possiamo creare texture su fogli di metallo per bigiotteria senza usare soluzioni preconfezionate.  Ci occuperemo in particolare di tutte quelle soluzioni che non prevedono né l’uso della macchina big shot né quello di fogli texture o fustelle. Tutti materiali validissimi che limitano però le vostre possibilità creative e manuali. Se invece preferisci provare la big shot allora leggi il nostro articolo che ti guiderà nella scelta degli spessori adatti. Creare texture su fogli di metallo Cominciamo con il mettere sul piatto una serie di attrezzi che vi consentiranno di creare trame e texture sulle lamine di alluminio, rame e ottone indifferentemente. Questi strumenti si prestano a tutti gli spessori o quasi (oltre 1,5mm si può fare…

LEGGI TUTTO