Spedire le proprie creazioni: perché il low cost non funziona

Spedire le proprie creazioni: perché il low cost non funziona

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Blog
  • Commenti dell'articolo:6 commenti

Aggiornato al 27/08/2020

Sia che vendiate su un marketplace come Etsy , Ebay o che lo facciate per semplice passaparola potrà capitarvi di spedire le creazioni tramite corriere, Poste Italiane o le molte piattaforme on line multi corriere.
La maggior parte delle persone che spedisce le proprie creazioni cerca la soluzione più economica e di solito si aspetta prezzi che non esistono sul mercato.
Le persone pensano che a oggetto piccolo o di poco volume corrisponda un prezzo minore: non è così! Oppure pensano che si possa risparmiare scegliendo di far arrivare più lentamente il pacco. In Italia le spedizioni sono solo espresse (24/48 ore lavorative) fatta eccezione per Crono di Poste Italiane che offre una spedizione standard in 3-4 giorni, alcune offerte di Nexive con limitazioni però, o altri servizi di Poste per la maggior parte destinati a documenti o oggetti minuscoli.

Quanto costa una spedizione?

Un prezzo di spedizione si compone di più fattori: prezzo base di listino + iva + costo carburante (di solito mai inferiore al 6% e rivalutato più volte l’anno) + servizi aggiuntivi (contrassegno, preavviso di consegna, consegna urgente…). Vogliamo poi metterci il lavoro del personale?
Il prezzo di una spedizione non va in base al peso reale dell’oggetto ma in base al peso volumetrico che mixa peso reale e volume dell’imballo. 
Parliamo di numeri? Generalizzando è possibile anche scendere sul piano delle cifre. Per i privati è oggettivamente difficile stare sotto i 5,90€ circa mentre per una P.iva con un volume di spedizioni inferiore alle 100/mese difficile andare sotto i 4,90+iva (circa 6€). Le fasce di peso che vedete indicate si riferiscono al volumetrico e di solito sono: 0-3kg; 0-5kg oppure 0-2kg e via a salire. Quindi 100 gr costano come 1 kg.
La spedizione gratuita o fortemente scontata non esiste: nessun sito di vendita on line (o quasi) addebita per intero il costo di spedizione al cliente. Se il costo è pari a 3€ è perché il resto viene o ricaricato sui prezzi o il negoziante decide di perdere qualcosa a fronte di un minimo di spesa.

Qual è il miglior corriere per spedire le proprie creazioni?

Non esiste la migliore soluzione in assoluto ma esiste la miglior soluzione per voi. Che significa? Significa che ci sono dei parametri soggettivi da prendere in considerazione: cosa spedite (oggetti fragili, di valore…), a chi spedite (privati, ditte…), dove spedite (isole, aree disagiate), quanto spedite.
Spesso le persone si basano sulla loro singola esperienza di clienti: se questo o quel corriere non li ha soddisfatti decretano che non è un buon corriere…ma è la percezione di una spedizione a un singolo indirizzo.

Soluzioni per privati e per chi inizia…

Se state iniziando a spedire qualcosina o se spedite occasionalmente e non avete ancora dimestichezza con questo “sistema” sicuramente è una buona soluzione appoggiarvi o a Poste Italiane o a una piattaforma on line.
Poste offre molte (forse troppe e tutte piuttosto simili) soluzioni adatte a chi spedisce singolarmente piccole cose come ciondoli o catenine. Penso ad esempio alla posta prioritaria .
Altrimenti ci sono soluzioni messe a disposizione da aziende che lavorano con diversi corrieri, soluzioni, grazie alle quali, potrete creare la lettera di vettura on line, inserire la spedizione, pagarla e aspettare il ritiro del corriere…che avrete scelto. Ce ne sono tantissime, troppe. Ne abbiamo testate alcune come privati: ioinvio, di Poste Italiane, offre spedizioni non espresse consegnate con Crono; truckpooling, ben fatta davvero e con un’assistenza efficiente, packlink offre forse i prezzi migliori ma pecca nella reattività dell’assistenza e si tratta di un’azienda spagnola.
Su queste piattaforme potete anche fare delle simulazioni senza arrivare a completare il pagamento, così per rendervi conto.

Da tenere presente:

  • Se utilizzate le piattaforme voi sarete clienti non direttamente del corriere ma dell’azienda che gestisce la piattaforma, motivo per cui non potrete contattare direttamente l’assistenza del corriere stesso.
  • Chi gestisce la piattaforma non è responsabile del comportamento dei corrieri che sono aziende altre
  • Alcuni corrieri offrono per volumi bassi di spedizioni (inferiori alle 30/mese) degli abbonamenti a ricarica. Il servizio è destinato a piccole realtà professionali.
  • Tutte le soluzioni di spedizione per privati prevedono che il mittente paghi anticipatamente la spedizione (incluso ove vi fosse il costo del contrassegno)
  • Solitamente le spedizioni per le isole e la Calabria o per le zone disagiate richiedono un costo aggiuntivo.

Questo articolo ha 6 commenti.

  1. Yajaira Rodriguez

    Excelente servizio informativo delle prodotti e orientamento a piccole artigiano . Grazie mille.

  2. Diego

    Ho letto molti commenti positivi su spedirecomodo che mi sento di condividere a pieno. Buon servizio.

  3. Teresa

    confermo.. fantastico spedirecomodo!

  4. Martinadb7

    Vi consiglio di prendere in considerazione anche SpedireComodo..mi ci sono trovata molto bene ed è economico ed efficace 🙂

    1. admin

      È vero, mi risulta che anche con quella piattaforma si siano trovati bene in molti 😉

    2. LudovicaD

      Anche a me è piaciuto SpedireComodo 😀

Lascia un commento