Bloccare le perle di una collana: schiaccini e coprischiaccini

Bloccare le perle di una collana: schiaccini e coprischiaccini

Se ci troviamo per la primissima volta a pensare di comporre una collana sicuramente non sapremo cosa sono schiaccini e coprischiaccini. Eppure sono elementi metallici, minuteria si direbbe, fondamentale per la quasi totalità delle creazioni in bigiotteria. Dopo aver visto come scegliere la lunghezza di una collana  vediamo ora come bloccare i vari elementi sul filo in modo che si fissino là dove noi vogliamo. Ma andiamo con ordine:

Cosa sono schiaccini e coprischiaccini?

Gli schiaccini sono elementi metallici tubolari o rotondi di varie misure che servono per bloccare le perle o le pietre sul filo di una collana. Dei separatori? Non esattamente. Gli schiaccini si usano quando le perle non sono una dopo l’altra ma disseminate in alcuni punti del cavetto. Per il classico giro di perle si useranno invece dei separatori (palline argentate ad esempio) che non hanno bisogno necessariamente di essere fissati al filo. Oppure gli schiaccini si usano per creare un cappio a chiusura della collana, cappio dove andremo a agganciare anellino e moschettone. Gli schiaccini come vedete in foto sono di vari colori, i più usati sono quelli argentati.

I coprischiaccini invece sono anche loro di varie misure e colori e si usano come elemcoprischiaccini enti di rifinitura dello schiaccino. In pratica sono palline aperte da un lato che inglobano lo schiaccino e rendono esteticamente migliore il “blocco”. 

Come si usano?

Lo schiaccino si infila nel cavetto e si schiaccia con le pinze a punta piatta liscia o con le pinze a punte ricurve lisce (come nell’ultima foto).Per bloccare le perle lo schiaccino ideale sarebbe quello rotondo, è meno ingombrante e più fine ma proprio per questo più leggero e deformabile quando lo si schiaccia. Si finisce così per usare più spesso quello tubolare che è più resistente e, aggiungo io, più facile da maneggiare: si tratta di pezzi piccolissimi e anche chi ha 10/10 di vista può trovarsi in difficoltà! Io personalmente uso quelli tubolari anche per separare e bloccare perle e pietre oltre che per creare il terminale (cappio in questo caso) di un cavetto. Ma come scegliere la misura giusta di schiaccini e coprischiaccini in base anche al diametro del filo? Prima di vedere un piccolo schema precisiamo una cosa: schiaccini e coprischiaccini si usano per cavetti d’acciaio, fili di cotone per perle e per catene finissime come la catena cobra. Sì, ok tutto vero ma come faccio a sapere quale comprare?

Schiaccini e coprischiaccini: scegliere la misura giusta

Nella sezione schiaccini del nostro negozio potete scaricare la tabella con le misure in base al diametro del filo.  Ci tengo a sottolineare che nel caso dobbiate bloccare delle perle su una collana è necessario usare anche un po’ di buon senso. Voglio dire: se avete in casa un cavetto da 0,40 e nello schema (che riporta l’uso comune di questi elementi) leggete che va usato uno schiaccino da 2,00 mm ma ne avete solo di 1,5 provateci lo stesso! Perché a meno che non dobbiate poi ripassarci dentro il filo e creare un cappio potrebbe andare comunque bene.

Buon lavoro e restate in linea per non perdere la priorità acquisita!

 

 

 

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Loenzar

    X dopo un po che usò la collana si sfila il filo dallo schiacciano

    1. Sara (BottegaGialla)

      Ciao, da quel che dici potrebbe dipendere dal fatto che lo schiaccino non sia del giusto diametro per quel tipo di filo, a volte se lo schiaccino è più grande di quel che serve anche schiacciandolo bene resta sempre qualche fessura… e può sfilarsi il filo.

Lascia un commento